sabato 24 dicembre 2016

#CiaoNetflix: Sense8 Christmas Special

Vedere Sense8 è stata una delle esperienze più intense dei tempi recenti. Io non sono una grande amante di serie tv, ne guardo poche e di solito più son trash più le amo.
Poi è arrivato Netflix, creatore di piccoli miracoli, e mi ha regalato la più totalizzante, potente, emozionante delle visioni recenti. Staccarmene è stato difficilissimo.
Per questo ho accolto l'arrivo di uno speciale di Natale con qualche perplessità: avrei resistito ad averne solo una dose?
Spoiler: NO.
Ridatemi Sense8, che a fattanza qua sto peggio di Will.


Nell'episodio natalizio non succede un granchè, lo possiamo dire?
Riprendiamo in mano i nostri Sensate esattamente da dove li avevamo lasciati: una in prigione (la mia preferita, Sun ti amo), uno a confrontarsi con l'outing, una a nascondersi, eccetera. Nello speciale li vediamo semplicemente proseguire con le loro esistenze, lontane ma vicinissime, e con gli eventi che abbiamo seguito nel corso della prima, incantevole, stagione.

La sensazione di familiarità è intoccata, con mio gigantesco sollievo. L'episodio si apre con una bellissima scena, come al solito contornata da una colonna sonora per fet ta, in cui riprendiamo in mano il concetto di Sensate, ci viene ricordato come funziona il legame dei ragazzi, e di nuovo noi finiamo incastrati in un fluire libero e agile di sensazioni, odori, sentimenti. Se Wolfgang nuota, ci stiamo bagnando tutti.

Con movimenti morbidi come quelli del tedesco in acqua passiamo ad una scena che ha del meraviglioso. Vi racconto una cosa: io per Lito ed Hernando ho un affetto smisurato. Sono, molto semplicemente, quella che ai miei occhi è la coppia perfetta: oltre ad essere entrambi di una bellezza imbarazzante (Hernando soprattutto, parliamone), i due attori sembrano avere una chimica incredibile. L'attrazione è fortissima e divertita, la coppia si lascia andare a giochi continui, maliziosi e non, ed è un incanto starli a guardare. Poi arrivano i momenti difficili, sia nella stagione che nell'episodio, e li vedi diventare un tutt'uno, uno scudo di testuggine contro il mondo, loro e quella croce e delizia della loro amica Dani. Hanno un'ammirazione sconfinata l'uno per l'altro (ricordate la conversazione al museo tra Nomi e Lito? O quella all'incontro di wrestling? Io commossa all'inverosimile) Sono la coppia più bella rappresentata sullo schermo in tempi recenti, quasi non riesco a descriverli.

Per tutto l'episodio si alternano momenti più intensi, con Lana Wachowski che si diverte a prendersi gioco dell'empatia di chi guarda, a momenti più leggeri e scanzonati, utilissimi in uno speciale di due ore ad alleggerire la tensione. La tenerissima Kala e la sua ingenuità sono un toccasana. La scena del compleanno è di un bello da brividi, la battaglia con le palle di neve è dolcissima.
Poi, ovviamente, le batoste: Will col padre, Lito e la madre, Sun e il figliondrocchia del fratello. Ed ogni volta che uno di loro è in difficoltà, ecco la protezione degli altri, i suggerimenti all'orecchio, la consolazione, la forza, le botte da orbi. E vederli insieme da sempre senso di potere assoluto.

Anche stavolta, Sense8 conferma quello che era stato il suo pregio incredibile nella stagione uno: guardare la serie riuscendo a mantenere una distanza da quello che si vede è letteralmene impossibile. Le persone ritratte entrano nel cuore, diventano cari amici (e vi garantisco che se ne sente moltissimo la mancanza). Lo scambio tra Sun e Van Damme, che si rivedono dopo che lei gli ha salvato la vita, è semplicissimo ma scalda il cuore, perchè ci coinvolge ad un punto altissimo, perchè beneficiamo anche noi della totale apertura mentale dei Sensate, siamo anche noi all'interno di quel legame potentissimo che li unisce, lontani ma vicinissimi.
E questa dovrebbe essere 'solo' una serie tv.

9 commenti:

  1. Una splendida festa, davvero.
    Mi erano tanto, tanto mancati, loro e i loro splendidi momenti condivisi - orgia coreografica e perfetta compresa.
    Ps. Ma The OA l'hai visto?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah, ma Lito e Hernando sono magnifici sì.
      Hernando - Alfonso Herrera - tra l'altro mi fa strano ritrovarlo, dopo The Exorcist. Qui, quando in classe proiettano la loro foto privata, spara uno o due tre frasi memorabili.

      Elimina
    2. quella in classe è una scena superblast, da concorrenza a chicco mentana!
      (The OA l'ho iniziato venerdì sera, il primo episodio mi è piaciuto abbastanza, il secondo un pochino meno!)

      Elimina
  2. La serie non la seguo e forse mai lo seguirò, comunque tanti Auguri ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Auguroni di buone feste anche a te, Pietro!:)
      E se dopo i pranzi non hai niente da fare..guarda Sense8!

      Elimina
  3. Davvero meraviglioso,come dici giustamente,è impossibile non empatizzare con i personaggi,pure non essendoci grandi avvenimenti,in questo speciale,è stato bellissimo ritrovarli ed essere di nuovo coinvolti nelle loro particolarissime esistenze.Personalmente vado pazza per la Riley e Will(poraccio),e per la tensione che c'è fra Wolfgang e Kala.Ma pure Nomi e Amanita sono bellissime,fortissima Sun e Lito e Hernando hanno davvero una bella alchimia,e la scena in classe è memorabile.Poco da fare,li amo tutti!!!!Forse solo Capheus mi interessa meno degli altri,però bello lo scambio con Sun.
    Colonna sonora fantastica,il pezzo iniziale con feeling good brividoni a secchi,e quello con Hallelujah altrettanto.Brividi e lacrime e brividi.
    Maggio non arriverà mai abbastanza presto!
    Spero tanto non svacchi,nella seconda stagione.

    Buon Natale!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Di Capheus devo ancora abituarmi alla nuova faccia!:(
      Per il resto, sono ovviamente d'accordo con te su tutto, arrivare a maggio ora è lunghiiiiiiissima!

      Elimina
    2. Io non mi ricordavo per niente la faccia di quello prima,quindi nessun problema XD
      L'unica cosa che mi fa impressione di questo è che ha delle orecchie superpiccole XD

      Elimina
    3. Ahhahahah non l'avevo notato! Ora lo cerco:D

      Elimina

Facebook

Disclaimer

La cameretta non rappresenta testata giornalistica in quanto viene aggiornata senza nessuna periodicità. La padrona di casa non è responsabile di quanto pubblicato dai lettori nei commenti ma si impegna a cancellare tutti i commenti che verranno ritenuti offensivi o lesivi dell'immagine di terzi. (spam e commenti di natura razzista o omofoba) Tutte le immagini presenti nel blog provengono dal Web, sono quindi considerate pubblico dominio, ma se una o più delle immagini fossero legate a diritti d'autore, contattatemi e provvederò a rimuoverle, anche se sono molto carine.

Twitter

Instagram

Google+