giovedì 25 ottobre 2018

Preferiti della Redrumia: Ottobre 2018

Qua si lavora al post di Halloween, ma per non lasciare la blogosfera senza le mie indispensabili parole, anticipiamo di qualche giorno il post dei preferiti, giusto perché chiacchierare qui mi manca un po' e non mi va di aspettare la settimana prossima.



Signore e padrone del mese per me è stata Hill House, come penso per tutto il mondo. E a ragione, perché è uno di quei casi in cui possiamo usare una delle parole più odiate dei cinefili: Capolavoro con la maiuscola.
Ma di quella, appunto, parliamo per Halloween.

L'orrore però è stato comunque protagonista di ottobre (e, come sempre, del mio cuore) perché finalmente ho visto Hereditary.
Sì, ci ho messo troppo. Ma il momento è giunto e la paura più fredda e totalizzante ha preso anche me, e mi ha trascinato negli inferi nei quali evidentemente questo film è stato scritto. Quanta benedettissima paura può fare un film? Dovrei saperlo già, ma ogni volta mi sorprende come la prima. Come mi piace, come mi cago sotto.
Hereditary ha una scrittura che ha dell'incredibile, una regia ipnotica e attori benedetti dalla grazia di una qualche divinità cinematografica. C'è una scena, a mezz'ora dall'inizio. Lo sapete di che scena parlo, voi che avete visto il film. Oltre ad avere lasciato il pubblico con il bisogno di un paio di sedute di terapia per riprendersi, ci ha regalato una prova attoriale che non dimenticherò mai. Alex Wolff, classe millenovecentonovantasette, sta seduto in auto. Sguardo fisso davanti a sé, immobile, incapace di voltarsi per prendere coscienza di quello che è successo. Ma lo sa. Lo sappiamo anche noi, motivo della terapia di cui sopra.
I nostri cuori sono spezzati irrimediabilmente, le nostre menti ammaliate da una scena straordinaria e da un giovane attore che senza fare nulla fa tutto, le nostre anime votate ad una nuova, sfolgorante, divinità: Ari Aster.

Per i podcast è stato, finalmente, il mese di Serial.
Praticamente il più famoso della storia del mondo, e io ci arrivo solo ora.
Un true crime che racconta della morte di una giovane studentessa statunitense e del suo presunto assassino. Che forse assassino non è, o forse sì. Di certo sta scontando una pena che lo terrà per tutta la vita chiuso in un carcere, in uno Stato nel quale grazie al cielo non c'è la pena di morte.
I racconti sono completissimi, approfonditi, ma narrati con il tono di chi, a questa condanna, non crede molto. Immagino sia difficilissimo avere a che fare con giovani condannati senza cercare di vedere in loro almeno un barlume di innocenza, soprattutto quando sono cordiali e disponibili come Adnan Syed.
Un lavoro sopraffino e che immagino sia stato complicatissimo, poco ma sicuro. Il sito è completissimo, tutti i documenti di cui si parla sono a disposizione dello spettatore e chi si appassiona può continuare a 'giocare al detective', se lo desidera. Ma a me non ha lasciato niente, emotivamente, non mi ha coinvolto troppo la storia e non sono riuscita ad empatizzare con i suoi protagonisti. Serial è lungo, articolato, impegnativo.
Solo per veri appassionati di true crime.

Quest estate, poi, è arrivato il nuovo libro di Joyce Carol Oates.
Lei è una dea, lo sapete tutti bene, per me. Lei è il mio nome del cuore quando si parla di Nobel. Lei di solito sa entrarti sotto la pelle con l'inquietudine sporca delle cose brutte e cattive, e non ti lascia più.
Il collezionista di bambole è una raccolta di racconti, uno più cattivo dell'altro, uno più subdolo e viscido dell'altro.
Per quanto mi pesi il cuore ammetterlo, però, non ha fatto su di me lo stesso effetto miracoloso di altri lavori della mia amata, l'ho letto in una seduta che è stata sì bella angosciante ma altrettanto rapida nello scivolare via di dosso a lettura terminata.
Per me un'occasione sprecata.

Su cos'altro ho perso tempo questo mese?
Ah, sì, su un documentario in otto parti.
Su Youtube.
A proposito di Jake Paul.
La cosa divertente?
Non seguo Jake Paul.
Ma Shane Dawson, autore del documentario, sì. Ecco, quindi, come sprecare intorno alle 7 ore della propria vita davanti al pc. Con un documentario su Jake Paul. 
Non me ne capacito.

Vi saluto così, con un'ammissione di idiozia.
Ci sentiamo per Halloween.




8 commenti:

  1. Ti aspetto ad Halloween, anche perché al momento non avendo visto il film e la serie non so cosa dire ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti dico io che dovresti vederli/ascoltarli entrambi:)

      Elimina
  2. Ho iniziato giusto ieri sera Hill House e ho già passato la prima notte di incubi. Letteralmente.
    Ovviamente mi tengo lontana da Halloween, mentre Hereditary è riuscito a colpirmi nella prima parte meno horror, quando invece aumentano le psicosi e le sedute spiritiche, l'appeal è sceso.

    Da appassionata di true crime (anticipo? anticipo! Settimana a tema la prossima da me) non conoscevo Serial ma ai podcast preferisco le docuserie, e Netflix alimenta la mia ossessione.
    [mentre wikipedia mi informa che HBO adatterà il tutto, evviva!]

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hill House è un miracolo e ogni episodio è più bello del precedente! <3
      Ecco sai che invece io sono al contrario? Non ho nemmeno finito Making a Murderer per dire, mentre i podcast mi fanno compagnia quando guido!

      Elimina
  3. Hill House ancora manca, devo ancora leggere il libro…
    "Hereditay" invece tanta roba! Sono curioso di vedere cosa ci riserverà in futuro questo Aster.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si allontana un bel po' dal libro, non è necessario!

      Elimina
  4. If you still have not discovered possible ways of utilizing 3D services, here are prime advantages you will enjoy after having 3D Interior Rendering
    for your business.
    There are undoubtedly countless ways by which you can flourish your trade with 3D Architectural Interior Rendering.
    With 3D rendering services, you unleash doors of better opportunities. When you choose to utilize virtual reality opportunities, you discover more smart ways to make customers and, eventually, business profits.

    Even minor mistakes can be detected easily, Visit 3D Architectural Interior Rendering which improves accuracy and results that are more productive. This does not only cut down extra cost of redesigning the scheme but also consumes lesser time than traditional methods.
    ALSO YOU MAY LIKE:3D Walkthrough Animation | Physical Scale Model

    3D Walkthrough Animation Services :It is a supplementary benefit for those who are into the real-estate business domain as it becomes easier for them to make deals with the clients. On the other hand, marketing and advertisement are other big factors in which the rendering services can be used effectively.
    Walkthrough Animation
    3D Walkthrough Animation Services
    3D Walkthrough Animation Company
    3D Walkthrough Architectural
    3D Architectural Interior Rendering
    3D Interior Rendering Services
    Physical Scale Modeling Services
    Physical Scale Model Designs

    RispondiElimina
  5. You may not run out of places that serve pizza, but making an order from the right place is what really matters. If you are a Delhiite then you will love pizza shop in Dwarka where you will have wide range of choices.
    It’s time to step in to the Best Pizza Places in Uttam Nagar to explore your tastes and pizza. Moreover, do not just treat yourself but your friends and family as well in Best Pizza Places in Dwarka or Uttam Nagar. Visit pizza shop near me or Call up your friends at home, if you love partying at home, and order from any of the pizza shop near my location. Or if you are a party animal who loves treating outsides, get under the roof of - pizza shop in Dwarka and enjoy juicy pizza freshly served in your plates or cones. Yes, you heard t right, the cone pizza is now becoming the current favorite of Delhiite.
    Best Pizza Delivery Near Me
    Pizza Restaurants Near Me
    Top 10 Best Pizza Places in Uttam Nagar

    RispondiElimina

Facebook

Disclaimer

La cameretta non rappresenta testata giornalistica in quanto viene aggiornata senza nessuna periodicità. La padrona di casa non è responsabile di quanto pubblicato dai lettori nei commenti ma si impegna a cancellare tutti i commenti che verranno ritenuti offensivi o lesivi dell'immagine di terzi. (spam e commenti di natura razzista o omofoba) Tutte le immagini presenti nel blog provengono dal Web, sono quindi considerate pubblico dominio, ma se una o più delle immagini fossero legate a diritti d'autore, contattatemi e provvederò a rimuoverle, anche se sono molto carine.

Twitter

Google+